C
a
r
i
c
a
m
e
n
t
o
Close
svg

Marco Paolini racconta - Gli album-III Odor di botte e di limoni - Notte d'agosto del '74 - La Comune di Gemona

2004
JoleFilm, Einaudi
Italia
124 min.
Italiano
MISC.268
Odor di botte e di limoni – Che bello il terzo tempo a rugby. Ti sei massacrato di botte sul campo lealmente, poi affronti il tuo avversario fuori del campo e gli dici quello che gli devi dire, poi ci si saluta e ci si chiede scusa, anche. Non sarebbe male, no, come regola? Ma fuori del campo da rugby le cose non vanno in questo modo. Notte d’agosto del ’74 – Ecco, adesso finalmente realizzo un sogno: entrare in teatro sopra una locomotiva a vapore e parlar di treni, in una stazione di notte, con l’odore del carbone, ma questo non posso farvelo sentire. Per tutto il resto ci provo. La Comune di Gemona – Non potendone più di sale d’aspetto con i tavoli sfondati, di porte murate o grigliate di ferro, ho deciso di autonominarmi Signore di Demanio, principe delle sale d’aspetto abbandonate, alla ricerca di una qualche deontologia per tenere insieme qualcosa che mi dispiaace di buttare via.

torna alla ricerca:

Marco Paolini racconta - Gli album-III Odor di botte e di limoni - Notte d'agosto del '74 - La Comune di Gemona

2004
JoleFilm, Einaudi
Italia
124 min.
Italiano
MISC.268
Odor di botte e di limoni – Che bello il terzo tempo a rugby. Ti sei massacrato di botte sul campo lealmente, poi affronti il tuo avversario fuori del campo e gli dici quello che gli devi dire, poi ci si saluta e ci si chiede scusa, anche. Non sarebbe male, no, come regola? Ma fuori del campo da rugby le cose non vanno in questo modo. Notte d’agosto del ’74 – Ecco, adesso finalmente realizzo un sogno: entrare in teatro sopra una locomotiva a vapore e parlar di treni, in una stazione di notte, con l’odore del carbone, ma questo non posso farvelo sentire. Per tutto il resto ci provo. La Comune di Gemona – Non potendone più di sale d’aspetto con i tavoli sfondati, di porte murate o grigliate di ferro, ho deciso di autonominarmi Signore di Demanio, principe delle sale d’aspetto abbandonate, alla ricerca di una qualche deontologia per tenere insieme qualcosa che mi dispiaace di buttare via.

torna alla ricerca:

Marco Paolini racconta - Gli album-III Odor di botte e di limoni - Notte d'agosto del '74 - La Comune di Gemona

2004
JoleFilm, Einaudi
Italia
124 min.
Italiano
MISC.268
Odor di botte e di limoni – Che bello il terzo tempo a rugby. Ti sei massacrato di botte sul campo lealmente, poi affronti il tuo avversario fuori del campo e gli dici quello che gli devi dire, poi ci si saluta e ci si chiede scusa, anche. Non sarebbe male, no, come regola? Ma fuori del campo da rugby le cose non vanno in questo modo. Notte d’agosto del ’74 – Ecco, adesso finalmente realizzo un sogno: entrare in teatro sopra una locomotiva a vapore e parlar di treni, in una stazione di notte, con l’odore del carbone, ma questo non posso farvelo sentire. Per tutto il resto ci provo. La Comune di Gemona – Non potendone più di sale d’aspetto con i tavoli sfondati, di porte murate o grigliate di ferro, ho deciso di autonominarmi Signore di Demanio, principe delle sale d’aspetto abbandonate, alla ricerca di una qualche deontologia per tenere insieme qualcosa che mi dispiaace di buttare via.

torna alla ricerca:

svg svg